davanti ai tuoi occhi dipinti di nero (citro)

mi vedo riflesso appeso a una fune
volgare ritratto di un uomo comune
che ha sciolto il suo vincolo di gravità
pagandone un prezzo che prezzo non ha

davanti ai suoi occhi dipinti di nero
sei stato bugiardo sei stato sincero
compreso e sfiorato la tua libertà
in una prigione che uscita non ha

forse non so più stringerti
forse non so più difendermi
forse non so più stringerti
forse non so più
forse non so più


vi vedo nuotare tra rapide e dighe
sfidando correnti che salgono il fiume
cercate l’amore con avidità
seguite una meta che meta non ha

ti vedo distesa su un letto di rose
ho fatto di tutto togliendo le spine
facendomi piccolo vicino a te
ma non è bastato a tenerti con me

forse non so più stringerti
forse non so più difendermi
forse non so più stringerti
forse non so più
forse non so


davanti ai tuoi occhi