strane verità (cacace-citro-latini-pescosolido)

e mi lasci senza voce
dammi un attimo di pace
le promesse fatte
dimmi dove le hai lasciate

le hai nascoste in un cassetto
le hai buttate sotto il letto
son rimaste sole
o solo mucchi di parole
soltanto parole parole

sono strane verità
a confondermi
tra le mie perplessità
puoi nasconderti
ma non voglio rinunciare
spengo l’odio ed il rancore
mando giù le gocce amare
sono pronto a ripartire

tutti quanti i miei messaggi
sono quadri di paesaggi
e tu li hai scarabocchiati
con la punta dei diamanti

dentro vedi ancora i segni
se ti parlo dei miei sogni
ridi di ogni mio difetto
e intanto io ti aspetto
ti aspetto ti aspetto

sono strane verità 
a confondermi 
tra le mie perplessità 
puoi nasconderti 
ma non voglio rinunciare 
spengo l’odio ed il rancore 
mando giù le gocce amare 
sono pronto a ripartire